Gravidanze precoci: “Dai media sembrerebbe che… “

Più che farlo, gli adolescenti si vantano di avere rapporti sessuali per non essere da meno nel gruppo. Alla fine si tratterebbe di un problema di mostrarsi “fichi”. Certo è che l’età del primo rapporto per i ragazzi italiani si sarebbe abbassata a 17 anni in un range UE tra i 16,5 e 18,5. Le più precoci sono le ragazze che frequentano ragazzi più grandi e che da un punto di vista biologico maturano prima dei coetanei. Per i teenager il sesso è sentito più come un dovere e le ragazze che a 14 anni non l’hanno fatto si vergognano della loro verginità – Repubblica 20/09/2011 

Sarebbero sempre più numerose le minorenni straniere incinte in giovane età, in particolare le latino americane: cercano un affetto. I vari servizi territoriali segnalano un aumento sia delle gravidanze precoci che del ricorso all’interruzione volontaria della gravidanza. Sono ragazzine di 14/15 anni che fanno sesso non per istinto, ma per imitazione. Hanno alle spalle una madre che lavora tutto il giorno, un padre assente un’integrazione a volte non facile. L’assenza di un’educazione sessuale peggiora la situazione. Tra i latino americani la figura dell’uomo e quella del maschio dominante. Secondo gli esperti la gravidanza soddisferebbe una mancanza di affetto che in famiglia i ragazzi non riescono ad avere. – Repubblica 11/05/2011

Diversi studi concordano nel ritenere determinanti alcuni fattori socio-economici e culturali: più si è poveri e con scarsa istruzione, più si rischiano gravidanze minorili. Infatti, se non si hanno grossi progetti e ambizioni di studio e di vita, non si potrà neanche avere una chiara percezione di quanto una gravidanza possa ostacolarli. In aggiunta a questo, generalmente, chi studia inizia più tardi la propria vita sessuale ed è più consapevole dei rischi legati al sesso. Determinanti, inoltre, sono anche i fattori familiari, non solo perché, secondo una ricerca norvegese, chi ha una sorella rimasta incinta in giovane età, ha una probabilità doppia di rimanere incinta precocemente, ma anche perché vivere in condizioni di povertà espone più facilmente ad abusi, anche sessuali, e all’uso di alcol e droghe, che favoriscono la precocità e la promiscuità sessuale – Mammaoggi.it 19/10/2011