La luce sugli oceani (USA-Nuova Zelanda 2016), un film per riflettere sul desiderio di maternità

 

Risultati immagini per la luce sugli oceani

Può il desiderio di diventare madre scusare una menzogna? Una menzogna non da poco se da quella dipendono la vita e il dolore di altre persone.

Il bene del bambino prima di tutto! – si è urlato più volte di fronte a fatti di cronaca di bambini rubati, scambiati o partoriti in tarda età. Tutto per dare un senso alla vita di una donna, ancora ripiegata – sembra –  sulla maternità 

Già, il bene del bambino.

Di fronte alla storia di  Tom e Isabel  c’è la storia di Hannah, la mamma di nascita della piccola Lucy che i due hanno strappato alla furia del mare e che decidono di crescere in clandestinità. Le due madri a confronto. L’una giovane e con un grembo non fertile, la seconda con l’unico frutto, che crede ormai perduto, lasciato dal marito disperso in mare.

Nel film vince la legge, il rimorso, il ritorno della bimba nella sua famiglia di origine. Non senza difficoltà. Perché, per lei, la sua “vera” mamma è la mamma che l’ha cresciuta, non che l’ha generata. Un ribaltamento di ruoli, quindi, a dimostrarci come tutto sia relativo, a seconda di come si voglia leggere la storia.

Alla fine, come nei canoni del melodramma, il bene esce. Lucy cresce con mamma Hannah ma non dimentica che Tom e Isabel l’hanno salvata e  cresciuta con amore nei primi quattro anni della sua vita. Persino mamma Hannah comprende la disperazione dei due e non si accanisce alla ricerca di giustizia, nonostante il grave torto subito.  Dopo tanti anni Lucy torna da Tom e Isabel, per ringraziare e per presentare ai due suo figlio, quasi loro nipote acquisito. Ma Isabel non c’è più e non può riabbracciare la “sua” bambina tanto amata.

Dramma sulla maternità e la responsabilità, sui legami di sangue e quelli del cuore, sulla lealtà e il tradimento, sull’ossessione e il perdono. Ma anche un modo per capire che la maternità può essere desiderio di possesso. Maternità tutta da discutere e sviscerare.

E’ doveroso scrivere che La luce sugli oceani è un adattamento cinematografico di Derek Cianfrance dell’omonimo best seller del 2012 dell’autrice M. L. Stedman.

Morale. Il faro guida a distanza i naviganti ma non sa guidare la coppia che, sebbene innamorata, fatica a dare un senso alla sua vita senza figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *