Storia familiare. Matteo e Lara: “Il racconto autobiografico per la psicologa dell’ASL”

“Dopo i primi due incontri di gruppo con altre coppie in cui l’assistente sociale e la psicologa ci hanno introdotto al mondo dell’adozione e ci hanno chiesto come mai eravamo intenzionati ad adottare, la psicologa ha chiesto a ciascuno di redigere la sua storia personale. Mi ricordo che per renderla interessante l’ho condita con aneddoti particolari della mia infanzia che probabilmente non interessavano a nessuno. Mio marito, invece, ha presentato una storia per punti, molto più scarna, sostenendo che alla psicologa interessavano solo le tematiche delle relazioni familiari. Conservo ancora i due fogli. Non li ho più letti. Ricordo però che quegli incontri di coppia ci facevano un gran bene. Forse era un modo per prenderci del tempo per noi. Uscivamo dal Consultorio mano nella mano come due fidanzatini.”