Gravidanze precoci. Mamma Chiara: “Ho provato ad insegnare l’emancipazione”

“Mia figlia non si sentiva molto bene così le ho fatto fare, per controllo, le analisi del sangue. Sono rimasta alquanto stupita quando ho scoperto che era incinta. Si, è vero, in quel periodo girava per casa un ragazzo, ma pensavo che Carola avesse capito come nascono i bambini anche perché ne avevamo parlato in famiglia.

Ora mia figlia non è una madre bambina come età (19 anni) ma lo è come maturità. E’ dieci anni che è con noi perché è arrivata a nove anni. Ho cercato di trasmettere l’importanza dell’autonomia e dell’emancipazione femminile come un obiettivo per rafforzare anche la sua autostima. Ora, la sua risposta : – E’ successo solo una volta, non pensavo che…. –  mi ha spiazzata.

Non credo che se lo sia andato a cercare in maniera pianificata. Mi vien, però,  da pensare che il desiderio di maternità in queste ragazze sia molto forte, forse anche solo per avere qualcuno da accudire e sentirsi importanti.”