La fuga da casa: “Nella mente dei genitori”

QUANDO IL FIGLIO E’ MINORENNE:

-Lo dobbiamo trovare a tutti i costi

-Siamo molto preoccupati, è piccola e indifesa

-E’ una questione di vita o di morte

-Povero piccolo chissà come si sentirà solo

-Speriamo che non faccia brutti incontri

-Non ce la facciamo ad aspettare le 24 ore canoniche prima di chiamare la Polizia

-Telefoniamo ad amici e parenti

-Ho bisogno di un tranquillante

……………………….

                                                                            

 

 

 Donna che piange, Picasso

 

 

 

 

SE IL FIGLIO E’ MAGGIORENNE:

-Si trovava male con noi

-Non siamo stati capaci di fargli capire il significato di famiglia

-Che fallimento!

-Sarà in grado di cavarsela?

-Forse dovevamo stringere i denti e dargli ancora tempo per maturare

-Non l’ho mai sentito completamente mio

-Ci ha sempre trattato come degli estranei

-Vuole solo metterci alla prova, in realtà ha ancora bisogno di noi

-Non abbiamo trovato la chiave per entrare nel suo mondo

-Forse siamo stati troppo rigidi….ma ce ne ha fatte passare di tutti i colori!

-Lasciamolo riflettere

…………………………

……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *