La solitudine delle mamme. Mamma Wellbe: “Annusare per conoscere”

 Sono una mamma bio, da quasi un anno, insicura e piena di incertezze. Posso dire che non ho avvertito nessuna sicurezza viscerale, anzi. C’è voluto del tempo perché io e mio figlio ci  conoscessimo, perché in me nascesse l’amore infinito. Ci siamo annusati, studiati esattamente come fanno, immagino, mamme e figli adottivi. Ad oggi credo che la mamma che è in me non sia ancora sbocciata. Perché ho paura che mio figlio non mi voglia bene, perché chiedo a lui rassicurazioni, perché lo vivo con un senso di “proprietà” che denota che ancora sono ancorata ad una visione egoistica della maternità, che è accoglienza, accettazione e sostegno. Un dare, insomma, e non per forza un avere.

 (fonte: forum cercounbimbo)